per appuntamento

06 2170 2033

ritira online i tuoi

Referti

risonanza magnetica encefalo con contrasto o mezzo di contrasto
COSTO 200,00 € (con contrasto 330,00 €)

Foto di una risonanza magnetica al cranioCon l'esame di risonanza magnetica possiamo studiare nei minimi dettagli il cervello ed il tronco encefalico, andando a ricercare le cause dei vostri fastidi o a monitorare lo stato di una patologia. Questo tipo di esame può essere effettuato su tutto il corpo, ma quando utilizzato per analizzare la testa del paziente, allora parliamo di risonanza magnetica encefalo.

La risonanza viene effettuata con il paziente disteso sul lettino e il capo poggiato su un apposito supporto. Durante l'esame il capo è circondato da una bobina ricetrasmittente dotata di specchi che permettono al paziente di guardare ciò che accade intorno alla macchina, nonché di vedere costantemente il tecnico radiologo mentre esegue l'esame.

L’uso del mezzo di contrasto nella risonanza magnetica permette uno studio più accurato delle patologie neoplastiche. I mezzi di contrasto usati in RM vengono somministrati per via endovenosa a dosi molto contenute da un'anestesista specializzato. Sono sostanze ben tollerate che presentano scarsi effetti collaterali, che possono portare reazioni allergiche (come tutti i farmaci), ma con una percentuale di rischio molto vicina allo zero, ossia casi di reazioni allergiche sono molto rari.

In sala, durante la risonanza magnetica, è sempre presente l'anestesista, per tutta la durata dell'esame.

 

Preparazione risonanza magnetica e note

  • Digiuno il paziente deve presentarsi all'esame almeno 6 ore dopo l'ultimo pasto, ovvero con 6 ore di digiuno
  • Limitare acqua Limitare l'assunzione di acqua nelle 2 ore precedenti l'esame
  • Analisi sangue Presentarsi con gli ultimi 2 esami del sangue in cui sono presenti i risultati di Azotemia e Creatinina
  • Allergie Far presente se si è affetti da allergie di qualsivoglia natura e se si è affetti da forme di Favismo.
  • Corpi metallici E' fatto divieto di effettuare la risonanza magnetica a tutti quei soggetti che presentano pace maker, neurostimolatori, corpi metallici, apparecchi ortodontici fissi, protesi metalliche. Informare in ogni caso il personale medico che saprà di volta in volta valutare il caso in esame.

ALLERT DONNA Le donne in stato di gravidanza non possono eseguire la risonanza magnetica nel primo trimestre, sebbene non siano ancora dimostrati effetti sul feto, per cui è bene evitare l’esecuzione se non strettamente necessario.

Contattaci Ora

Scrivici a questo form o a info@preneste.eu per conoscere i costi e i tempi di una risonanza magnetica encefalo o telefona al numero che trovi qui in alto.