per appuntamento

06 2170 2033

ritira online i tuoi

Referti

Test Sierologico per

COVID19

visita dermatologica

Il dermatologo e la prevenzione al carcinoma della pelle

Panziente over 50 che effettua una visita dall'urologoLa prima tappa della visita dermatologica è definita anamnesi e consiste nella raccolta da parte del medico di tutte le informazioni inerenti la patologia. Spesso una buona anamnesi vale già mezza diagnosi. La seconda tappa è detta esame obiettivo e consiste nella visita vera e propria, questa fase è molto delicata ed è determinante ai fini della diagnosi. La terza e ultima tappa della visita consiste nella formulazione della diagnosi e nell'eventuale programmazione del percorso terapeutico.

Mappatura dei nei

La dermatoscopia è una nuova tecnica che ha migliorato la diagnosi delle lesioni pigmentate della cute e aiutato a individuare i melanomi in una fase quanto più precoce possibile.

Questa metodica, se utilizzata da esperti dermatologi, rappresenta un valido ausilio nella diagnosi delle neoformazioni pigmentate cutanee, in quanto consente non solo di diagnosticare circa il 20% di melanoma in più rispetto al solo esame clinico, ma anche di evitare molte asportazioni chirurgiche.

Attraverso l’osservazione della cute mediante un microscopio da contatto, il dermatologo può osservare i caratteri morfologici delle lesioni melanocitarie non apprezzabili ad occhio nudo e che sono correlabili a specifiche alterazioni istologiche.

Dermatologia: i tumori della pelle

I tumori maligni della pelle appaiono più frequentemente dopo i 40 anni nelle zone del corpo esposte alle radiazioni solari. Questi tumori hanno in genere una crescita lenta e restano confinati alla pelle per molti anni. Se non vengono trattati invadono i tessuti circostanti e sottostanti e,raramente, possono dare metastasi.

Contattaci Ora

Compila questo form o scrivici a info@preneste.eu per conoscere i costi e i tempi di una visita dermatologica o telefona al numero che trovi qui in alto.